fbpx
a
Diagnostica e Prevenzione al tuo servizio
Lun-Ven: 07.30–12.30 / 15.30–19.30 Sab: 07.30–12.30
(+39) 089 221311
info@centrodiagnosticoventre.it

Blog

Le Allergie stagionali: informazioni, diagnosi e trattamento

Le allergie stagionali, a volte chiamate “febbre da fieno” o rinite allergica stagionale, si verificano in determinati periodi dell’anno, di solito quando alberi, erbe e piante infestanti rilasciano piccole particelle di polline nell’aria e le muffe rilasciano le loro spore.

Il sistema immunitario delle persone allergiche alle spore della muffa o al polline tratta queste particelle (chiamate allergeni) come invasori e rilascia sostanze chimiche, compresa l’istamina, nel flusso sanguigno per difendersi da esse. È il rilascio di questi prodotti chimici che provoca i sintomi allergici.

Le persone possono essere allergiche a uno o più tipi di polline o muffe. Il rilascio di pollini e spore varia nei periodi dell’anno: l’impollinazione degli alberi avviene da febbraio a maggio, il polline dell’erba è presente da maggio a giugno e il polline delle piante infestanti da agosto a ottobre, quindi i sintomi di queste allergie compaiono in momenti diversi.

 

Sintomi

Se si manifesta un “raffreddore” nello stesso periodo di ogni anno, le allergie stagionali potrebbero essere la causa. I sintomi allergici, che di solito si manifestano improvvisamente e durano fino a quando un individuo è esposto all’allergene, possono includere:

– starnuti

– prurito al naso e alla gola

– congestione nasale

– naso che cola

– tosse

Altri sintomi spesso associati sono prurito, lacrimazione e occhi rossi, condizione conosciuta come congiuntivite allergica.

 

Diagnosi
In presenza dei sintomi elencati consultate il Vostro medico per una diagnosi precisa coadiuvata da esami del sangue o test cutanei.
Con un semplice prelievo ematico è possibile ricercare le immunoglobuline specifiche IgE che scatenano la reazione immunitaria verso un determinato “antigene” oppure mediante i test cutanei è possibile rilevare l’allergia iniettando sotto cute una piccola quantità dell’antigene incriminato per osservare la comparsa o meno di una reazione cutanea.

 

Trattamento
Esistono molti modi per trattare le allergie stagionali, a seconda della gravità dei sintomi. Il vostro medico saprà consigliarvi al meglio.
La parte più importante è sapere quali allergeni sono la causa dell’allergia poiché si può ottenere sollievo riducendo o eliminando l’esposizione agli allergeni.

Se soffri di allergie stagionali, quando la presenza di pollini e/o muffe è alto, tieni le finestre chiuse, usa l’aria condizionata e se possibile rimani in casa. È anche una buona idea per i bambini con allergie stagionali lavarsi le mani o fare la doccia e cambiarsi i vestiti dopo aver giocato all’aperto.

Se la riduzione dell’esposizione non è possibile o è inefficace, i medicinali possono aiutare ad alleviare i sintomi delle allergie. Questi possono includere decongestionanti, antistaminici e spray nasali.